Krones Srl


Krones Srl
Via Leli Bacchini Delle Palme, 2
37016 Garda (VR)
Italy
Tel. +39 045 6208222
info@krones.it
www.krones.it  

Il gruppo Krones (sede a Neutraubling, D) progetta, sviluppa e produce macchine e linee complete di processo, riempimento, confezionamento e intralogistica per i settori beverage e food. L’offerta comprende anche soluzioni informatiche e la progettazione di stabilimenti completi.
Sin dal 1951 (anno della sua fondazione), Krones è andata ben oltre la tradizionale costruzione di macchine e impianti, diventando “fornitore unico” dei suoi clienti e sinonimo di “tecnologia di sistema”.
Le strategie di questo successo? Know-how specialistico nella progettazione e costruzione di macchine e nei settori degli acquirenti, leadership tecnologica grazie ai continui e cospicui investimenti in R&D, produzione con impianti all’avanguardia, assistenza 24 h su 24 in tutto il mondo, elevato livello di specializzazione dei dipendenti e loro grande motivazione.
La gamma produttiva comprende: soffiaggio PET; riempimento e tappatura; riempimento asettico; etichettatura e packaging; ispezione e controllo; lavaggio, risciacquo e pastorizzazione; imballo e palettizzazione; sistemi di trasporto; sistemi di processo; intralogistica; produzione birra (Steinecker); informatica; progettazione di stabilimenti.
Krones Srl (sede a Garda, VR), filiale italiana di Krones AG di Neutraubling (D), affianca il cliente sia nella realizzazione di sistemi, macchine e soluzioni per l’industria alimentare e delle bevande, sia nell’ambito del riempimento e confezionamento per l'industria chimica, cosmetica e farmaceutica. 

Scheda PACKBOOK: 

PET-Asept D Compact
La nuova riempitrice asettica compatta PET-Asept D Compact apre le porte alle aziende imbottigliatrici di medie dimensioni, che ora possono lavorare in asettico anche lotti relativamente piccoli senza rinunciare ai vantaggi economici. Sviluppata da Krones, la macchina è molto flessibile ed è in grado di riempire 12.000 bph. Si tratta di una soluzione asettica in piena regola con una tecnologia innovativa basata su un impianto approvato dall'ente americano FDA. PET-Asept D Compact non richiede più acqua sterile UHT.
I recipienti e l'isolatore vengono sterilizzati con vapore di H2O2, mentre la macchina viene lavata con acido e soda, rendendo quindi superfluo l'impiego di acido peracetico e prodotti per il lavaggio a schiuma sull'impianto. Il PET-Asept D Compact si distingue per l'ingombro oltremodo contenuto (nel nucleo centrale, la macchina occupa una superficie di 6 x 2 m).
I recipienti, trasferiti da un sistema di trasporto a pinze, attraversano prima un'area di preriscaldamento e poi la sterilizzazione con vapore di H2O2 e la zona d'asciugatura dello sterilizzatore.
Vengono poi riempiti e tappati. Il trasportatore di uscita regolabile in altezza è già fuori dal settore asettico, quindi si ottengono tempi di attrezzaggio minimi, senza pezzi di cambio formato. Questa riempitrice può essere installata sia singolarmente sia in bloc con una soffiatrice.

LitePac + Evolite
La termofardellatura è l'imballaggio secondario più diffuso delle bottiglie di PET. Tuttavia, per produrre i film termoretraibili sono necessarie materie prime fossili, e il processo di termoretrazione nell'apposito tunnel comporta un consumo energetico piuttosto elevato. Per creare un'alternativa sostenibile ed efficace in termini di gestione delle risorse, Krones AG ha messo a punto un sistema di confezionamento completo, che comprende l'imballaggio vero e proprio e la macchina. Per raggiungere quest'obiettivo Krones si è avvalsa di una tecnologia di reggiatura ampiamente collaudata in altri settori, sviluppando però una tipologia di confezionamento del tutto nuova per le bottiglie in PET: il Krones LitePac, che offre possibilità di risparmi superiori al 50% rispetto alla fardellatura con film termoretraibile.
Drastica riduzione dei costi - La confezionatrice di nuova concezione Evo­Lite, composta da un modulo d'entrata dei recipienti e da un modulo di reggiatura, offre la tecnologia necessaria per realizzare l’imballaggio LitePac. Le bottiglie in arrivo con flusso continuo vengono suddivise in due vie nel modulo d'entrata e preparate poi in confezioni LitePac dalle quattro unità del modulo di reggiatura dei recipienti.
La nuova macchina ha ottenuto il marchio enviro di Krones. Infatti, rispetto alle tradizionali tecnologie di termofardellatura, la nuova soluzione assicura una drastica riduzione dei costi grazie ai risparmi di materiali d'imballaggio nonché a un consumo energetico sensibilmente ridotto, vista l’assenza del tunnel di termoretrazione e l’eliminazione di una macchina supplementare per l'applicazione di maniglie.
Fattori quali il minor numero di trasportatori, l'ingombro contenuto e il layout semplificato dell'impianto, la superficie di stoccaggio inferiore (sia in magazzino che nei supermercati) e il traffico ridotto di palette contribuiscono a fare di questo sistema di reggiatura una soluzione che guarda al futuro.